Eccolo, è finalmente disponibile l’Arte del digital Beauty Marketing, il manuale operativo per il marketing online del settore beauty, un testo completo, esauriente, autorevole per conquistare i tuoi clienti online, scritto dall’esperto di digital marketing Mirko Cuneo. E chi, meglio del guru del personal branding Riccardo Scandellari poteva scrivere la prefazione del libro, che oggi vi proponiamo in versione integrale?

PS. Se volete assicurarvi le prime copie del libri, in fondo alla pagina trovate tutte le indicazioni.


L’arte del Digital Beauty Marketing

Prefazione di Riccardo Scandellari

Cambiare è un atto rivoluzionario. Cambiare stile, comportamenti o il modo di apparire è un atto rivoluzionario. Lo apprezziamo negli amici e nelle persone che ci stanno vicino.
Se lo aspettano i clienti che utilizzano i nostri servizi per cambiare e ottenere una immagine rinnovata. Essere innovatori delle esigenze dei clienti ci impone di assorbire una parte dell’innovazione che loro stessi si aspettano di vederci compiere.

Oggi, chi gestisce un centro estetico ha cambiato il modo di acquisire e trattenere il cliente. La figura del Digital Beauty Specialist è l’unione di competenze tradizionali del mestiere con la capacità di relazionarsi con clienti attuali e potenziali nelle piattaforme digitali.
La rivoluzione della comunicazione online ha ribaltato il mondo dell’informazione e della comunicazione, rendendoci elementi attivi nella relazione a distanza con la clientela. Oggi, per acquisire e conservare il cliente dobbiamo accrescere la fiducia trasferendo conoscenza e soddisfacendo i bisogni nei luoghi digitali in cui sono impegnati.

Una convinzione tipica che accompagna chi utilizza i social media in cerca di clienti è la necessità di muoversi in ottica promozionale, pubblicando sconti, offerte imperdibili o bombardando di messaggi pubblicitari chiunque ci venga a tiro.
Questa è una pratica che, in futuro, funzionerà sempre meno.

Su queste piattaforme, siamo tutti impegnati a conversare con parenti e amici e non siamo ben disposti nei confronti delle interruzioni pubblicitarie. Come afferma Jeffrey Gitomer, “la gente ama acquistare ma odia farsi vendere qualcosa”. Sui social network, normalmente, non scambiamo beni o denaro.

Attraverso contenuti realmente interessanti clienti o persone semplicemente interessate a voi passano attraverso le fasi che, da semplici follower, le rendono sostenitrici del vostro Brand percepito come autorevole e di valore. Consolideranno la fiducia nei confronti delle vostre comunicazioni e dei servizi che proponete. Potremmo definirla una catena di creazione della fiducia. Voi sui social network o sul blog non acquisite clienti, ma fiducia!

La fiducia è la valuta che permette di vendere prodotti e servizi.

Voi scambiate fiducia non più beni o denaro. La semplice conoscenza della marca (awareness) o della azienda, oppure i like (engagement) ottenuti non significano nulla e non sono il preludio alla vendita. Se volete vendere su Facebook acquistate tanta fiducia!

Quando i prodotti sono facilmente reperibili e non rappresentano più un costo rilevante, per le persone assumono una valenza diversa. Diventano un mezzo attraverso cui si ottiene un’esperienza o una partecipazione, qualcosa che metta al centro di un’attività unica, che soddisfi la voglia di relazione e di emozione.

Su Amazon, nei commenti che i clienti lasciano dei prodotti, si legge spesso della soddisfazione di ricevere il pacco il giorno successivo all’ordine o della facilità con cui la piattaforma ha rimborsato il denaro speso per un prodotto che non li ha soddisfatti. È il cliente al centro della piattaforma, non il prodotto. In effetti, se ci pensate, è un po’ come bere un bicchiere di Martini al bar che paghiamo quanto una intera bottiglia acquistata al supermercato.

Non valutiamo l’aspetto economico svantaggioso, ma quello “esperienziale” di stare con gli amici in un ambiente confortevole. Se badassimo esclusivamente al costo, berremmo la nostra bevanda alcolica, nel parcheggio del supermercato.
Quello che molti non hanno compreso, in ambito digitale o no, è che questo non è più il mondo in cui battersi sul prezzo, ma sull’impegno. Quell’impegno che serve a coccolare il cliente e a farselo amico tramite la passione, i valori e le emozioni che riusciamo a trasmettergli.

Questo libro indica la strada che non può prescindere dalla conoscenza della tecnica. Fate vostra questa abilità e sommate quello che pochi sanno aggiungere: la passione, il calore e l’empatia nei confronti delle persone che incontrerete digitalmente. I mezzi di comunicazione digitali hanno come unico fine di incontrarsi personalmente. Siti, blog e social servono come facilitatori in previsione dell’incontro reale, fisico. Non sono il freddo tramite di freddi messaggi senza anima. Buona lettura!

Riccardo Scandellari
Blogger, Digital Marketer e Giornalista. Autore del blog skande.com in cui parla di marketing e comunicazione. Docente per master universitari e aziende. Autore dei libri “Promuovi te stesso”, “Fai di te stesso un Brand” e “Net Branding” sul Personal Branding.


Assicurati le prime copie del libro scrivendo a INFO@AUTORIDIMPRESA.IT o telefonando al numero verde: